Al via il 5 ottobre la 23° edizione di “In Tempore Organi – Voci et organo insieme”

Pubblicato il 26 Settembre 2019

Si rinnova per il 23° anno l’appuntamento con la musica antica e d’organo ad Almenno San Salvatore, in valle Imagna, a pochi chilometri dalla città di Bergamo. Dal 5 al 26 ottobre la rassegna musicale “In Tempore organi – Voci et organo insieme”, che tradizionalmente trova casa nella chiesa di San Nicola dove ha sede l’antico organo Antegnati (1588) e attualmente chiusa per restauri, si sposta “fuori sede”, in altre chiese di Almenno. In cartellone quattro concerti, tutti gratuiti, che vedono protagonisti Giovanni Togni al clavicembalo e organo nella chiesa di San Giorgio, Liuwe Tamminga all’organo all’organo Serassi 1790 – Sgritta 1861 nella parrocchiale di San Salvatore, la classe di clavicembalo di Giovanni Togni ancora a San Giorgio e i Civici Cori di Milano che si esibiscono nella splendida cornice della chiesa della Madonna del Castello, con Luigi Panzeri all’organo Bossi 1760 – Sgritta 1863 e il maestro Mario Valsecchi. Un connubio di musica, con brani del repertorio musicale del rinascimento e del barocco, ma anche del 19° secolo, da assaporare in luoghi di indiscutibile bellezza architettonica, tra affreschi, capitelli, pietre, storia. Un seminario di studi, per addetti ai lavori, sulle accordature storiche e il loro legame col repertorio musicale condotto da Walter Chinaglia, fisico e esperto costruttore di organi antichi, apre la rassegna sabato 5 ottobre alla chiesa di San Giorgio.

La 23° edizione di «In Tempore Organi» è promossa e organizzata dal Comitato per l’organo Antegnati di Almenno San Salvatore con la collaborazione del Comune e della Biblioteca di Almenno San Salvatore e del Comitato San Nicola.

Per maggiori informazioni e programma dettagliato vedi la sezione dedicata alla rassegna.

Condividi su